MINIBASKET OLC: MESI PROFICUI DI ALLENAMENTO

Oggi cambiamo sport e intervistiamo Simone Croci, allenatore del Minibasket OLC che si allena tra la palestra di via Cavour e quella dell’Oratorio di San Domenico. Simone è un giovane laureato in Scienze Motorie presso l’Università degli Studi Insubria di Varese che da settembre si è unito alla nostra associazione sportiva

Ciao Simone, puoi illustrarci cosa hai fatto in questi primi mesi di allenamento con i ragazzi del Minibasket OLC? In questi primi mesi di allenamento mi sono concentrato sull'apprendimento dei gesti motori di base del Basket (Palleggio, Passaggio e Tiro) tramite giochi vari ed esercizi a carattere un po' più “tecnico”. Noto con piacere che in alcuni bambini sono evidenti i miglioramenti avuti in questo breve lasso di tempo.

Quindi abbiamo già una squadra pronta a scendere in campo? Forse è ancora presto ma con Enrico Mella, direttore del settore basket OLC, stiamo cercando di organizzare prossimamente un mini-torneo in modo da far mettere alla prova i ragazzi e dare loro nuovi stimoli. Sarà anche un bel modo per stringere nuove amicizie. Poi valuteremo come continuare.

Come valuti l’impegno della squadra? L'età dei bambini è molto varia, passiamo dai 6 ai 10 anni. In questo arco di età si notano grandissimi differenze dal punto di vista coordinativo e dell'apprendimento. In ogni caso tutti si impegnano per migliorare. Non dimentichiamo che il nostro obiettivo è principalmente il divertimento e l'apprendimento di questo sport e non certo la formazione di campioni professionali.

Vediamo che i ragazzi e le ragazze iscritti sono contenti durante gli allenamenti. Si tra i compagni di squadra c'è un buon clima. Ci sono ottimi amici che prediligono la volontà di svolgere esercizi o giochi a coppie o di squadra sempre con loro. Poi ci sono compagni nuovi, da poco conosciuti, che vanno d'accordo. C'è anche qualche bambino che, avendo un aspetto caratteriale molto diverso dai propri compagni, ha difficoltà maggiori a legare rapporti ma siamo qui per aiutarlo, la cosa importante che richiedo è il rispetto reciproco tra loro. Anche con i genitori mi trovo molto bene, tra di loro ci sono ottimi rapporti, specialmente per coloro che si conoscono già dallo scorso anno.